NAPOLI: DUE QUADRI DI VAN GOGH DEL VALORE DI OLTRE CENTO MILIONI DI EURO RITROVATI DALLA GUARDIA DI FINANZA DURANTE UN SEQUESTRO PATRIMONIALE

No Any widget selected for sidebar

condividi in facebook

Il Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli, nell’ambito di indagini condotte dalla Direzione
Distrettuale Antimafia partenopea,durante un sequestro patrimoniale a clan camorristici ha ritrovato due dipinti di Van Gogh di inestimabile valore che erano stati trafugati dal Van Gogh Museum il 7 dicembre 2002. Sono ‘La spiaggia di Scheveningen
durante un temporale’ dell’agosto 1882 e ‘Una congregazione
lascia la chiesa riformata di Nuenen’.
Il primo dei due, dipinto a olio su tela, fu realizzato dal
celebre pittore olandese dopo aver posizionato il suo cavalletto
all’aria aperta sul litorale della localita’ nei pressi de L’Aja.
Secondo quanto tramandato, si trattava di una giornata
particolarmente ventosa, che trascino’ i granelli di sabbia della
spiaggia nella vernice applicata sulla tela ed al cui interno
rimasero attaccati. Il quadro descrive le onde agitate del mare,
il cielo pieno di nuvole e le bandiere mosse dal vento.
‘Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen’ e’
del 1884 ed e’ anch’esso un dipinto a olio su tela. Il valore dei due quadri è stimato in 100 milioni di dollari.
“Un recupero straordinario che conferma la forza del sistema Italia nella lotta al traffico
illecito delle opere d’arte”. Cosi’ il ministro di Beni culturali
e Turismo Dario Franceschini commenta il ritrovamento di due
dipinti di Van Gogh da parte della Procura di Napoli e del
nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza.
“L’esito di questa indagine conferma quanto le organizzazioni
criminali siano interessate alle opere d’arte che vengono
utilizzate sia come forma di investimento sia come fonte di
finanziamento. Quella di oggi – conclude il ministro – e’ un
giornata molto importante, frutto di un positivo lavoro di
squadra tra la procura di Napoli e la Guardia di Finanza a cui
vanno i miei complimenti”.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti