CALCIO E RAZZISMO: VIETATA LA VENDITA DEI BIGLIETTI DELLA GARA JUVENTUS NAPOLI DEL 31 AGOSTO AI NATI E RESIDENTI IN CAMPANIA

CALCIO E RAZZISMO: VIETATA LA VENDITA DEI BIGLIETTI DELLA GARA JUVENTUS NAPOLI DEL 31 AGOSTO AI NATI E RESIDENTI IN CAMPANIA

CALCIO E RAZZISMO: VIETATA LA VENDITA DEI BIGLIETTI DELLA GARA JUVENTUS NAPOLI DEL 31 AGOSTO AI NATI E RESIDENTI IN CAMPANIA

condividi in facebook

Vietata la vendita di biglietti per assistere all’incontro di calcio Juoventus-Napoli del 31 agosto ai “nati e residenti in Campania” Ci risiamo, si riparte con il piede sbagliato.Questa volta sono le stesse Società sportive ad alimentare odio razziale ad istigare ala violenza. Una vera e propria provocazione quella della dirigenza della Società calcio juventina che di fatto in un comunicato ai punti vendita vieta la vendita dei costosi tegliandi al popolo napoletano. Cosa dire: si gioca al massacro.Piemontesi vergogna! Cosa succederà nella partita di ritorno? L’Italia tutta, quella sportiva in particolare dovrebbe indignarsi contro chi istiga all’odio razziale ad una ulteriore divisione dell’Italia geografica e politica dopo l’unificazione del 1860 avvenuta solamente per espropriare il Sud delle proprie ricchezze, dei propri giacimenti culturali delle proprie industrie trasferite al Nord. Ora basta, lo sport dovrebbe unire al di là del colore della pelle, delle diversità geografiche e delle appartenenze politiche. Si intervenga. Intervenga lo stesso Mattarella a far rispettare la costituzione votata e fatta prorpia anche e soprattutto al Sud.Intanto arriva la presa di posizione dell’Osservatorio nazionale  sulle manifestazioni sportive: “la Questura non ha mai concordato tale decisione nè intende condividerla. Bene

 

 

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti