ALLARME CORONAVIRUS IN PENISOLA: DIFFUSO UN FALSO SONORO, RIENTRA OGNI ALLARME

ALLARME CORONAVIRUS IN PENISOLA: DIFFUSO UN FALSO SONORO, RIENTRA OGNI ALLARME

ALLARME CORONAVIRUS IN PENISOLA: DIFFUSO UN FALSO SONORO, RIENTRA OGNI ALLARME

condividi in facebook

Nella mattinata è stato diffuso con una velocità degna del peggior virus un sonoro, attribuito ad un noto professionista della penisola sorrentina che rivolto ad un gruppo di amici, annunciava nuovi e falsi contagi nel comune di Massa Lubrense, dichiarata zona rossa dalle autorità e poi corsa all’approvigionamento di generi di prima necessità, per l’assalto ai supermercati ed addirittura ai distributori di carburante. Una vera e propria “fake news” smentita dallo stesso interessato, tirato in ballo ma che comunque ha generato sconcerto e stupore nel territorio di Massa Lubrense tanto da decidere il sindaco Lorenzo Balducelli  a diramare un comunicato di smentita che tra l’altro recita” in riferimento ad un messaggio vocale che sta circolando tra i nostri concittadini procurando un grave allarme sociale, smentisco in modo assoluto, dopo essermi confrontato con le forze dell’ordine che con le autorità sanitarie,e confermando che non esiste a Massa Lubrense nessun caso nè conclamato nè sospetto di coronavirus”.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti