PIANO DI SORRENTO, COVID 19: LA CLINICA SAN MICHELE DIVENTA UNITA’ SPECIALE DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALI

PIANO DI SORRENTO, COVID 19: LA CLINICA SAN MICHELE DIVENTA UNITA’ SPECIALE DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALI

PIANO DI SORRENTO, COVID 19: LA CLINICA SAN MICHELE DIVENTA UNITA’ SPECIALE DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALI

condividi in facebook

Parte dei locali della Clinica San Michele di Piano di Sorrento saranno destinati ad Unità Speciali di Continuità Assistenziali (Usca).

Una discesa in campo positiva da parte del direttore Generale dell’Asl Na 3 Sud, Gennaro Sosto particolarmente attento alle esigenze sanitarie del territorio e a dare una risposta positiva ai timori delle popolazioni locali su un territorio vastissimo quale quello della penisola sorrentina con località “lontane” dai due principali ospedali, il De Luca e Rossano di Vico Equense ed il Santa Maria della Misericordia di Sorrento.

” Alcuni dei locali della clinica San Michele – ha spiegato il direttore sanitario dell’Asl Na 3 Sud, Gaetano D’Onofrio, offerti gratuitamente dai proprietari, serviranno ad ospitare medici e personale sanitario per la gestione  domiciliare dei pazienti affetti o sospetti di infezione da coronavirus. Inoltre – ha aggiunti il dott. D’Onofrio, nel cortile della Clinica, oltre alle macchine in uso ai medici verrà parcheggiato un nostro Camper per raggiungere in tempi brevi le località più estreme del territorio per assicurare assistenza specialistica alle persone sospettate di aver contagiato il terribile virus”.

Una risposta strategica dell’Asl alle carenze strutturali- assistenziali della nostra sanità pubblica, una “vicinanza” a chi, purtroppo, vive nel terrore e molti, in quarantena, questo momento particolare della nostra vita.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti