Penisola sorrentina, Rosario Lotito e l’avanzo libero di amministrazione per un aiuto ai cittadini.

Penisola sorrentina, Rosario Lotito e l’avanzo libero di amministrazione per un aiuto ai cittadini.

Penisola sorrentina, Rosario Lotito e l’avanzo libero di amministrazione per un aiuto ai cittadini.

condividi in facebook

Per l’esponente del Movimento 5 Stelle i comuni dovrebbero contribuire ad alleviare in questi drammatici momenti,le sofferenze di tante famiglie attingendo da tali risorse.

Sorrento – Secondo l’ex candidato sindaco per il Moimento 5 Stelle, Rosario Lotito, l’’articolo 109 DL 18/2020 comma 2 del Decreto “Cura Italia” consente agli enti locali di utilizzare l’avanzo libero di amministrazione per il finanziamento di spese correnti connesse con l’emergenza sociale ed economica, oltre che sanitaria che si è creata con l’arrivo del virus Covid-19.
Questo vuol dire che i comuni hanno a disposizione milioni di euro da poter destinare ad aiuti per i cittadini. Milioni di euro accumulati per effetto dei vincoli dettati dal patto di stabilità che, grazie al DL 18/2020, possono essere utilizzati per spese correnti legate all’emergenza sanitaria in corso. I comuni peninsulari di solito sono comuni in buono stato di salute economica e dispongono di importanti somme da poter destinare a misure di solidarietà sia per i cittadini che si trovino in situazioni di difficoltà economica sia per il tessuto commerciale, artigianale e produttivo del nostro territorio. In virtù di ciò un tale tesoretto potrebbe essere utilizzato:
– esentare TARI e TOSAP, per il periodo di chiusura, tutte quelle piccole realtà commerciali inattive nel periodo di lockdown;
– rimborsare le famiglie delle rette pagate per i servizi del trasporto scolastico di cui poi non hanno potuto beneficiare;
– ridurre l’IMU per i proprietari che abbassano il canone di locazione ai loro inquilini;
– integrare il reddito ai tanti lavoratori del comparto turistico in difficoltà (dipendenti strutture alberghiere, Bar, NCC, lavoratori del settore commercio, balneari ecc..) almeno fino a quando non riprenderanno a lavorare regolarmente.
Queste alcune proposte da poter essere accolte dai Sindaci che hanno a cuore le sorti dei loro concittadini. – 26 maggio 2020

Salvatore Caccaviello

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti