Coronavirus, continuano a salire i pazienti positivi.

Coronavirus, continuano a salire i pazienti positivi.

Coronavirus, continuano a salire i pazienti positivi.

condividi in facebook

Salgono i casi (+1.786), record di tamponi ma aumentano anche i morti, 23 nelle ultime 24 ore,Il Ministro, è ancora dura, serve impegno. Preoccupante e seria la situazione in altri Paesi europei.

Intanto che l’Organizzazione mondiale della Sanità rende omaggio all’Italia, così come rappresentato dal video twittato dal premier Giuseppe Conte che racconta la storia dell’esperienza italiana attraverso testimonianze e immagini di repertorio dei mesi scorsi nell’emergenza Coronavirus, continuano, in questi giorni, a salire i pazienti positivi al coronavirus in Italia. Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute,continuano a salire i pazienti positivi al coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore è stato registrato un incremento di 1.786 casi (+146 rispetto a ieri) su un nuovo record di tamponi effettuati: 108.019. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale così a 304.323. In aumento anche l’incremento delle vittime: dalle 20 di ieri alle 23 di oggi per un totale di 35.781. In nessuna regione si registrano zero casi.Nello specifico, nelle ultime 24 ore, sono stati dieci i decessi in Lombardia, per un totale di 16.935 morti. Secondo i dati della regione sono invece stati 229 i nuovi casi positivi a fronte di 21.369 tamponi effettuati (totale complessivo: 2.012.281). Dei 229 nuovi casi 32 ‘ sono debolmente positivi’ e 11 a seguito di test sierologico. In terapia intensiva sono presenti 31 pazienti (-2 rispetto a ieri) mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 303 (-5). Per il Ministro della Sanità, Roberto Speranza,dopo un “lungo confronto” con i ministri della salute di Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Olanda, la situazione risulta essere molto dura ed i prossimi mesi non saranno affatto facili. servirà pertanto l’impegno di tutti..Molto preoccupante la situazione in Europa dove i numeri del contagio stanno crescendo costantemente nelle ultime settimane. Nonostante il giudizio positivo del centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), che ha collocato oggi l’Italia tra i paesi a basso rischio,, per il Ministro Speranza, bisogna tuttavia tenere i piedi per terra e continuare ad investire sulla linea della prudenza”. – Fonte Ansa – 25 settembre 2020 – salvatorecaccaviello

Salvatore Caccaviello

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti