Penisola sorrentina emergenza covid. Al  summit  dei sindaci passa la linea imposta da Massimo Coppola.

Penisola sorrentina emergenza covid. Al  summit  dei sindaci passa la linea imposta da Massimo Coppola.

Penisola sorrentina emergenza covid. Al  summit  dei sindaci passa la linea imposta da Massimo Coppola.

condividi in facebook

A seguito dell’incontro tra i primi cittadini della penisola sorrentina, per discutere e condividere un indirizzo unitario sull’attuale emergenza sanitaria, si è deciso, nonostante vari casi di positività, che le  scuole rimarranno aperte. Con decisione e concretezza è passata la linea proposta  dal neo Sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, e condivisa anche   da Piergiorgio Sagristani e Lorenzo Balducelli ,rispettivamente primi cittadini di Sant’Agnello e Massalubrense. Si è scongiurato pertanto l’ipotesi, ventilata, prima del summit santanellese, del lockdown di un mese. Una decisione che senz’altro avrebbe sollevato una serie di polemiche in quanto da più parti  ritenuta improvvida ed affrettata. Tuttavia , secondo il sindaco di Sorrento, presentatosi al meeting nonostante un problema di vista (un piccolo intervento per la rimozione di un corpo estraneo all’occhio sinistro) oltre al rispetto dei protocolli di sicurezza nell’ambito delle strutture scolastiche di competenza comunale, più assidui e concreti saranno i  controlli da parte della Polizia Municipale. Allo stesso tempo ,nel dare una risposta concreta  alle aspettative dei cittadini, il sindaco Coppola ha anticipato che saranno varate   una serie di misure atte al contrasto della diffusione del contagio. Con l’uso costante della mascherina ed alla sanificazione della mani, le misure previste  prevedono la limitazione dei assembramenti nei luoghi pubblici, la sospensione  per tutte le attività  sportive  non agonistiche, gli accessi ai parchi giochi, ai parchi pubblici comunali ed  ai centri anziani, nonchè  la sospensione dei mercati rionali. Di comune accordo con gli altri sindaci si è poi deciso di incontrare immediatamente l’Amministratore Delegato di EAV al fine di ottenere su treni e bus aziendali il rispetto delle distanze tra gli utenti, anche incrementando il numero delle corse. Di seguito il comunicato del Sindaco di Sorrento, Avv. Massimo Coppola.

I Sindaci della penisola sorrentina si sono riuniti questa sera presso il Municipio di S. Agnello per discutere dell’emergenza sanitaria in corso e condividere un indirizzo unitario.Tutti noi sindaci ribadiamo l’impegno profuso negli ultimi mesi per garantire il rispetto dei protocolli di sicurezza nell’ambito delle strutture scolastiche di competenza comunale.Infatti, ovunque, sono stati intrapresi interventi per garantire spazi adeguati alla popolazione scolastica o con lavori o tramite il reperimento di aule aggiuntive. Questo perché scuola è considerata uno dei luoghi fondativi dell’identità personale e collettiva.

Ad oggi l’evoluzione nei casi di contagio presenti sui nostri territori sta creando una apprensione legittima tra i cittadini ed una aspettativa altrettanto legittima di misure idonee da parte delle istituzioni.In questa fase, quindi, abbiamo deciso di adottare misure collaterali per limitare assembramenti nei luoghi pubblici. Pertanto, i sindaci si impegnano ad emanare un’ordinanza di sospensione per tutte le attività sportive non agonistiche che si tengono in strutture di competenza comunale.Inoltre, sono sospesi gli accessi ai parchi giochi, ai parchi pubblici comunali, nonché ai centri anziani.  Anche i mercati rionali sono da considerarsi sospesi.

Rivolgiamo un invito alle forze dell’ordine presenti sui nostri territori ed una precisa disposizione ai comandi delle Polizie Municipali affinché assicurino la massima vigilanza su tutte le attività aperte al pubblico, per garantire il più rigoroso rispetto delle norme sul distanziamento e quelle previste dai protocolli sanitari. Al tempo stesso, i sindaci di comune accordo chiedono un incontro urgente con l’amministratore delegato di EAV -Ente Autonomo Volturno Srl, il dottor Umberto De Gregorio , al fine di ottenere su treni e bus aziendali il rispetto delle distanze tra gli utenti, anche incrementando il numero delle corse. Al momento non è prevista alcuna limitazione o chiusura nell’accesso alle scuole, fatto salvo quanto disposto dalle singole istituzioni scolastiche in ragione di casi di contagio. Per il resto, le Amministrazioni comunali sono impegnate in un lavoro costante di monitoraggio e di condivisione dei dati e si riservano di adottare ulteriori e più incisive misure nel caso fosse necessario”  – 12 ottobre 2020 – salvatorecaccaviello

Salvatore Caccaviello

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti