SORRENTO, PIAZZA ANDREA VENIERO, REFUGIUM PECCATORUM

SORRENTO, PIAZZA ANDREA VENIERO, REFUGIUM PECCATORUM

SORRENTO, PIAZZA ANDREA VENIERO, REFUGIUM PECCATORUM

condividi in facebook

Piazza Andrea Veniero, l’antica piazza “Mercato” come ancora oggi è conosciuta dai sorrentini per la vecchia destinazione d’uso, ogi rappresenta per la comunità il migliore esempio di incuria dei beni pubblici, degrado infinito e ritrovo notturno di gente rumorosa e “fuori controllo”.

Un controllo anche visivo, una semplice passeggiata dei nuovi ed “inaccessibili” vigili urbani, con parola d’ordine “fate ricorso”, ad ogni contestazione, anche delle più giuste ed evidenti, sarebbe servito a segnalare ai dirigenti comunali e a qualche assessore addetto alla sicurezza urbana, lo sfondamento da quasi una settimana, di una delle paratie di legno a sostituzione di porte sicure, ed il libero e pericolosissimo accesso all’interno, in un’area buia e pericolosissima agli incauti soliti noti frequentatori notturni della piazza.

Distrazione o ignavia da parte degli amministratori comunali ancora indecisi su una decente destinazione d’uso della piazza, oggi, campo di gioco, pista per bici elettriche senza controllo e luogo di “delizie” di notte. Ai posteri l’ardua sentenza.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti