SORRENTO: SOCCORSI IMPOSSIBILI NEL CENTRO STORICO, CORRIAMO AI RIPARI

SORRENTO: SOCCORSI IMPOSSIBILI NEL CENTRO STORICO, CORRIAMO AI RIPARI

SORRENTO: SOCCORSI IMPOSSIBILI NEL CENTRO STORICO, CORRIAMO AI RIPARI

condividi in facebook

Dopo l’impossibilità per i Vigili del Fuoco di raggiungere, la settimana scorsa un motorino incendiatosi in via San Nicola, questa volta è toccato ad un’ambulanza del 118 rimanere bloccata nel dedalo di viuzze dove vige l’anarchia degli operatori commerciali con una “stesa” interminabile di tavolini, banchetti, gazebo.

Solo la buona volontà degli instancabili operatori del 118, angeli custodi di una popolazione “prigioniera” della totale mancanza di applicazione delle leggi (ordinanze comprese) ha scongiurato ieri sera una tragedia annunciata, recandosi a casa di un’anziana in condizioni critiche (dall’ospedale di Sorrento è stata poi trasferita a Napoli)  prelevarla con una  barella, traportarla in ambulanza, a e di quì, tra zig zag vari (via Tasso invasa da tutto e di più), in ospedale.

Un Sos viene lanciato dalle Associazioni territoriali “Conta Anche tu”, “Cittadinanzattiva, Tribunale per i Diritti del Malato” alle autorità competenti (Asl,  Amministrazione comunale, comando Vigili Urbani): intervenite, si tratta della salvaguardia della salute umana.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti