Augusto Maresca presenta le sue Lettere da Piano di Sorrento sabato 3 novembre alle 16 in Biblioteca Comunale

Augusto Maresca presenta le sue Lettere da Piano di Sorrento sabato 3 novembre alle 16 in Biblioteca Comunale

condividi in facebook

Sarà presentata sabato 3 novembre alle ore 16 presso il Centro Culturale Comunale di Piano di Sorrento in via delle Rose l’ultima pubblicazione dell’avvocato Augusto Maresca, “Lettere da Piano di Sorrento”, una raccolta di commenti, riflessioni, giudizi, su fatti di cronaca, tematiche sociali, ambientali e politiche della Penisola sorrentina e non solo, selezionati tra quanto pubblicato dall’autore da oltre un decennio sul giornale online Positano news diretto da Michele Cinque, che scrive, nella prefazione al volume: “Un dono d’amore di Augusto Maresca, una delle persone più nobili che abbia mai conosciuto. Avvocato, poeta, scrittore, ambientalista e politico, nel senso più ampio del termine, da polis, città: colui che se ne occupa, che la ama”. Con profondo senso della logica ed innato equilibrio, onestà intellettuale, pulizia morale, passione e competenza, le lettere di Augusto Maresca richiamano la coscienza collettiva al suo dovere di vigilanza e controllo, come ribadisce ancora Michele Cinque, che introdurrà i lavori dell’incontro: “Augusto Maresca è entrato nello spirito vero della missione dello scrivere su un giornale del territorio, che è quello di prendere una posizione e una linea dettate dall’amore per la collettività e la città, capaci di trasformare, se non il mondo, almeno le coscienze”. A discutere con l’autore degli spunti delle sue “lettere”, il dottor Carlo Alfaro.  Molte lettere toccano il tema dei rischi per la salute dei cittadini della Penisola, come l’amianto (“I capannoni della morte silente”), il traffico veicolare (“Smog: tumori, quale la verità?”), la Terra dei fuochi (“Terra dei fuochi: la camorra siamo noi”). Da appassionato ambientalista, Augusto leva forte la sua voce contro l’aggressione al verde pubblico (“Cantano le ruspe a Casarlano”; “Alberi contro lo smog”; “L’ambiente non è qualcosa che si mangia, ma fa mangiare”; “Il vallone dei Mulini a Sorrento”; “400 firme per salvare la Pineta Le Tore”; “La vicenda de Le Tore”; “La telenovela de Le Tore”; “Che affondi Villa Fondi”; “Alberofobia, tagliomania”; “Guerra allo Stato: l’incendio del Vesuvio”). Altre si concentrano sui problemi del “mare nostrum” (“Una giornata sulle nostre spiagge”; “Tutto finisce in mare”). Animalista convinto, spende molte “lettere” a difesa degli amici animali: “Nocciolina”; “Cani abbandonati in Penisola Sorrentina”; “Sule comme a nu cane”; “Esche avvelenate sulla Pineta Le Tore”; “Io sto con i cani”; “Elogio del cane”; “Che bel micino, che bel gattino”. Combatte anche strenuamente contro il traffico scellerato: “Pullman mostri dell’asfalto”; “Una strada congestionata e a rischio”. Il problema principale è sempre la “dittatura dell’economia”, laddove logiche di guadagno dominano sulle scelte a favore della salute (“Il danaro e la salute”, “E’ soltanto questione di soldi”). Sottolinea il ruolo della voce dell’informazione corretta per la difesa della comunità (“Quando l’informazione diventa disinformazione”). E ora che si approssima il Natale, il libro di Augusto Maresca rappresenta un invito eccellente per viverlo con spirito più sano (“Dicembre: mamozi in piazza”; “Ma che Natale è”; “Botti? Sì grazie ma silenziosi”; “Le luminarie”). L’ultima lettera della raccolta sembra essere un monito per tutti noi: “Vergognati!” Meditiamo, meditiamo. Interverrano nella presentazione gli attori dell’Unitre di Piano di Sorrento Ambrogio Coppola e Sisa Iaccarino col reading di alcune liriche dell’ultima raccolta poetica di Augusto Maresca, “La vita è un momento, l’eternità è silenzio”.

Carlo Alfaro

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti