CALCIOSCOMMESSE: RETROCESSIONE IN LEGA PRO E 12 PUNTI DI PENALIZZAZIONE PER IL CATANIA

No Any widget selected for sidebar

CALCIOSCOMMESSE: RETROCESSIONE IN LEGA PRO E 12 PUNTI DI PENALIZZAZIONE PER IL CATANIA

condividi in facebook

Retrocessione in Lega Pro e 12 punti di penalizzazione per il Catania da scontare nella prossima stagione. E’ questa la sentenza del Tribunale nazionale della Federcalcio sulla vicenda delle partite comprate dal presidente Pulvirenti in chiusura dello scorso campionato di serie B.
Il Tribunale nazionale della Federcalcio ha  inoltre disposto la retrocessione in serie D (senza punti di penalizzazione) per Teramo e Savona. Le due squadre erano
accusate dalla procura federale di aver “combinato” l’ultima
partita dello scorso campionato di Lega Pro: vincendo a Savona
gli abruzzesi ottennero la promozione in serie B.

Il Tribunale Federale Nazionale Figc ha disposto inoltre le seguenti condanne:
Salvatore Astarita (calciatore Akragas), squalifica di 2 anni
3 mesi e 25mila euro;
Felice Bellini (consulente Vigor Lamezia), inibizione di 5
anni e 50mila euro;
Domenico Capitani (presidente Torres), inibizione di 2 anni e
25mila euro;
William Carotenuto (calciatore San Severo), squalifica di 3
anni 6 mesi e 60mila euro;
Antonio Ciccarone (tesserato Neapolis), inibizione di 5 anni
più preclusione, e 50mila euro;
Ninni Corda (tecnico SS Barletta Calcio), squalifica di un
anno e mezzo;
Francesco Massimo Costantino (allenatore Torres), squalifica
di 3 mesi e 15mila euro;
Savino Daleno (tesserato Città di Brindisi), inibizione di 5
anni più preclusione e 50mila euro;
Fabio Di Lauro (allenatore), squalifica di 2 anni e 35mila
euro;
Ercole Di Nicola (ds L’Aquila Calcio 1927), inibizione 2 anni
e 25mila euro;
Giorgio Flora (vice presidente Città di Brindisi), inibizione
di 4 anni e 70mila euro;
Emanuele Marzocchi (calciatore Puteolana 1902), squalifica di
1 anno e mezzo;
Vito Morisco (tesserato Città di Brindisi), inibizione di 3
anni e 9 mesi e 50mila euro;
Vincenzo Nucifora (ds Torres), inibizione 3 mesi e 15mila
euro;
Giuseppe Sampino (agente di calciatori), inibizione di 2 anni
e 25mila euro.
Tra i club di Serie D ed Eccellenza penalizzati il Barletta
Calcio (-2 punti), Neapolis (-2),Puteolana 1907 Internapoli (-1)
e il San Severo (-2). Ammenda di 2.500 euro per l’Akragas Città
dei Templi.
Prosciolti, invece, i dirigenti del Barletta Salvatore
Casapulla, Luigi Condò (ds) e il presidente Giuseppe Perpignano.
catania calcio

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti