CASTELLAMMARE E GRAGNANO. STOP AGLI SCARICHI A MARE, VIA AI LAVORI REGIONALI

CASTELLAMMARE E GRAGNANO. STOP AGLI SCARICHI A MARE, VIA AI LAVORI REGIONALI

CASTELLAMMARE E GRAGNANO. STOP AGLI SCARICHI A MARE, VIA AI LAVORI REGIONALI

A metà giugno partiranno i lavori a via Denza a Castellammare di Stabia, in questo m odo porteremo a termine il lungo lavoro per la chiusura di tutti gli scarichi a mare. Un ulteriore passo avanti per assicurare la piena balneabilità del lungomare stabiese, frutto di quel lavoro sinergico che ormai da un anno e mezzo stiamo portando avanti insieme ad Arcadis e Gori» – Mario Casillo, capogruppo regionale del Partito Democratico, ha partecipato nella giornata di ieri a una conferenza dei servizi tenutasi a Castellammare di Stabia, mirata a verificare lo stato d’attuazione del cronoprogramma stabilito già durante l’amministrazione Pannullo, che prevede la chiusura di tutti gli scarichi diretti a mare. Interventi che nel medio periodo potrebbero consentire alla città stabiese di recuperare la balneabilità in villa comunale. I lavori avviati già nel 2017 hanno permesso di chiudere già gran parte degli scarichi diretti a mare, che arrivavano soprattutto dalla collina di Castellammare. Interventi fondamentali per recuperare la balneabilità di un ampio tratto di costa. Anche se il problema principale, che la Regione sta cercando di sbloccare, riguarda sempre il completamento del collettore di Gragnano, che permetterebbe di convogliare tutte le acque nere che scendo a valle dai comuni dei Monti Lattari e indirizzarle verso il depuratore di Foce Sarno.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti