MASSA LUBRENSE: 215.000 EURO DALLA CITTA’ METROPOLITANA PER PIANTUMAZIONE ALBERI E MIGLIORAMENTO RACCOLTA RIFIUTI

MASSA LUBRENSE: 215.000 EURO DALLA CITTA’ METROPOLITANA PER PIANTUMAZIONE ALBERI E MIGLIORAMENTO RACCOLTA RIFIUTI

MASSA LUBRENSE: 215.000 EURO DALLA CITTA’ METROPOLITANA PER PIANTUMAZIONE ALBERI E MIGLIORAMENTO RACCOLTA RIFIUTI

Massa Lubrense- In totale sono 215 000 euro i contributi assegnati dalla Città Metropolitana di Napoli al Comune di Massa Lubrense che ha partecipato a quattro bandi, dove le istanze presentate sono state tutte ammesse.
Si va dalla raccolta dei rifiuti dove è stato candidato un progetto per la sistemazione del centro di raccolta della frazione umida, ubicato in via Vincenzo Maggio nei pressi del depuratore comunale. Qui è stata prevista la realizzazione di una tettoia per la copertura degli scarrabili dell’umido oltre alla sistemazione della recinzione esistente per la delimitazione dell’area ed alla installazione di un impianto di pesatura fisso per il controllo delle pesate dei camion che si avviano agli impianti di trattamento dei rifiuti. Un ammodernamento dell’area che beneficierà dell’intero costo dell’intervento con un contributo assegnato per le opere progettate di 50.000 euro.
Sempre nel campo dei rifiuti, 45 500 euro sono stati assegnati per l’acquisto di automezzi per la raccolta differenziata. Gli automezzi sono stati scelti tra quelli a trazione elettrica. La Società Terra delle Sirene di concerto con l’assessorato all’ecologia diretto da Nunzi Sonia Bernardo ha recentemente sperimentato con successo l’utilizzo di tali automezzi sul territorio comunale. La risposta in termini di efficienza à stata positiva così come i vantaggi per i costi di rifornimento che sono notevolmente più bassi.
Per la piantumazione di alberi ed arbusti nel Parco delle Sirene a Massa-centro sono 8000 gli euro assegnati dalla Città Metropolitana. Mentre un importante progetto è stato presentato per l’imboschimento con essenze alboree autoctone nel parcheggio Centro cinque di Massa e del doppio corso di Sant’Agata. Per questo importante progetto il comune si è avvalso della consulenza gratuita e professionale del WWF Terre del Tirreno che ha recentemente realizzato con il Comune di Sant’Agnello l’Oasi in Città, un parco verde attrezzato nel pieno centro della cittadina. Il progetto di Massa Lubrense ha ricevuto dalla Città Metropolitana l’intero ammontare dei costi per un importo di 112.000 euro.
Per il parcheggio Centro Cinque è previsto l’alberimento dell’area con essenze che assicurino l’ombreggiamento delle superfici ed il contenimento delle scarpate che interessano il sottostante rivolo con specie della famiglia delle querce. Per il doppio corso di Sant’Agata sono previsti alberi e siepi con essenze che assicurano un miglioramento paesaggistico dell’area. Il progetto prevede anche il finanziamento delle opere murarie necessarie ed alla installazione dell’impianto di irrigazione automatizzato.
“Dalla Città Metropolitana sono giunti in questi giorni i risultati dei bandi che erano stati emanati a fine d’anno -commenta Lorenzo Balducelli sindaco di Massa Lubrense- e che hanno visto impegnata la nostra struttura comunale in un autentico tour de force. Per tre dei quattro bandi abbiamo avuto solamente cinque giorni di tempo per approntare la documentazione richiesta e partecipare alla selezione. Il settore ecologia con Antonio Tramontano ed Aniello Mazza, con il supporto del direttore tecnico di Terra delle Sirene Antonino Di Palma sono stati eccezionali, così come l’ingegnere Monica Coppola del settore Manutenzione ed il supporto gratuito e determinante del presidente del WWF Terre del Tirreno, Claudio D’Esposito, per la scelta ed il posizionamento delle essenze alboree e delle siepi. Un lavoro intenso di squadra che ha portato ad un notevole risultato: 215 000 euro di finanziamenti. Investiremo in strutture ed automezzi elettrici per la raccolta differenziata ed in alberi che riqualificheranno aree urbanizzate del nostro territorio -conclude Lorenzo Balducelli- che avranno un notevole miglioramento dal punto di vista ambientale e paesaggistico”.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti