MASSA LUBRENSE – LUNEDÌ 21 MAGGIO, LO STORICO RIMORCHIATORE “PIETRO MICCA” TORNA A PUOLO

MASSA LUBRENSE – LUNEDÌ 21 MAGGIO, LO STORICO RIMORCHIATORE “PIETRO MICCA” TORNA A PUOLO

MASSA LUBRENSE – LUNEDÌ 21 MAGGIO, LO STORICO RIMORCHIATORE “PIETRO MICCA” TORNA A PUOLO

Grandi preparativi a Puolo per la firma del “Patto di amicizia” tra Massa Lubrense e Monte di Procida che avrà come testimonial di eccezione lo storico rimorchiatore a vapore Pietro Micca. Lunedì 21 maggio alle ore 11.30 arrivo nella Baia di Puolo della delegazione del Comune di Monte di Procida guidata dal sindaco Giuseppe Pugliese a bordo dello storico battello. Ad accogliere la rappresentanza istituzionale del comune flegreo il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli. Alle ore 12 è prevista la firma del protocollo di intesa la cui in frase iniziale è proprio “Viaggio in Paradiso dall’alba al tramonto”. Il Paradiso è quello descritto da Goethe e Benedetto Croce, il golfo di Napoli,  di cui Monte di Procida rappresenta l’inizio a est e Massa Lubrense, con la Punta della Campanella, la fine ad ovest. Ad unire questi due comuni “estremi” del Golfo la motonave Pietro Micca.

Fino agli  anni ’70 del secolo scorso la Baia di Puolo era conosciuta come luogo di estrazione di pietra calcarea, usata perlopiù nella costruzione di  porti e dighe frangiflutti. L’ impresa Merlino , proprietaria della cava di Puolo,  acquistò in Inghilterra il rimorchiatore a vapore Pietro Micca che, con la sua imponente stazza, 31 metri, trainava i pesanti pontoni carichi di pietra. Uno dei marinai del Pietro Micca, Benito Spinelli, cittadino di Monte di Procida e frequentatore abituale di Puolo,  quando il rimorchiatore stava andando in disarmo e rischiava l’abbandono e la demolizione pensò di salvarlo. L’ antica nave a vapore, classe 1895, viene acquistata dall’ Associazione Amici delle Navi a Vapore G.L. Spinelli che, nel 1996 su iniziativa del suo Presidente Pier Paolo Giua  cura il restauro ed il riarmo. il Pietro Micca  è ancora protagonista di attività didattiche , scientifiche e ambientali come in passato  la campagna Goletta Verde di Legambiente.

La firma del protocollo di intesa prevede di attivare sinergicamente la promozione e la valorizzazione dei relativi patrimoni culturali, artistici e paesaggistici di Massa Lubrense e di Monte di Procida.  Previste inoltre una serie di iniziative collaterali realizzate in collaborazione con la Pro Loco di Massa Lubrense presieduta da Teresa Pappalardo: nei locali del circolo parrocchiale di Puolo sarà inaugurata nella giornata di lunedì una mostra di fotografie degli anni ’50 e la proiezione di due documentari a cura di Rita Di Leva e Claudio Esposito che ricorderanno glia anni dell’attività estrattiva nella Cava di Puolo e la presenza nella Baia della antica motonave classe 1895 . Per quanti vorranno salire a bordo del glorioso rimorchiatore sarà possibile farlo nel porto di Sorrento, sempre nella giornata di lunedì dalle ore  15 alle ore 17.

Contento il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli: “Lunedì festeggeremo la bellezza del Golfo di Napoli con Monte di Procida come punto di partenza e Massa Lubrense  come lembo finale. A fare da filo conduttore il Pietro Micca, la memorabile imbarcazione che è legata alla storia delle due comunità e che tanti ricordi ha lasciato  nel cuore di tanti abitanti del borgo di Puolo”.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti