MASSA LUBRENSE, RISTRUTTURAZIONE PORTO: I CONCESSIONARI DIFFIDANO IL COMUNE AD OTTEMPERARE ALLA REVOCA DELLA CONSEGNA AREE ALLA SOCIETA’ “MARINA DELLA LOBRA SRL”

No Any widget selected for sidebar

condividi in facebook

MARINA LOBRA, ARRIVANO I NOSTRI !

I LEGITTIMI CONCESSIONARI DEGLI SPECCHI D’ACQUA ALL’INTERNO DELL’AREA PORTUALE DI MARINA LOBRA, COOPERATIVA “MARINA DELLA LOBRA”, CIRCOLO NAUTICO “MARINA LOBRA” E ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO MASSA LUBRENSE” CHIEDONO AL COMUNE DI MASSA LUBRENSE DI DICHIARARE NULLO IL VERBALE DI IMMISSIONE IN POSSESSO DELLE AREE DEL 26 FEBBRAIO 2016 ED  IL CONSEGUENTE RILASCIO DELLE CONCESSIONI DEMANIALI ALLA SOCIETA’ MARINA DELLA LOBRA SRL,  PER NON AVERE GLI STESSI OTTEMPERATO ALLE PRESCRIZION RICHIESTE ENTRO I TERMINI STABILITI

Spett.le

Comune di Massalubrense

Servizio 3 – Demanio

80061 – Massa Lubrense (NA)

Spett.le

Comune di Massa Lubrense

Servizio 7 – Lavori Pubblici

80061 – Massa Lubrense (NA)

Spett.le

Architetto Maresca Michele – RUP

Progetto “Ristrutturazione Marina Lobra”

E p.c. Spett.le

Ministero delle Infrastrutture

e dei Trasporti

Capitaneria di Porto

Guardia Costiera di

Castellammare di Stabia

Piazza Incrociatore S. Giorgio 4

80053 Castellammare di Stabia (NA)

Oggetto: Ristrutturazione dell’Area Portuale di Marina della Lobra e rimessaggio, con sistemazione per la balneazione del litorale Chiaia-I stralcio – nota a firma del Responsabile del Servizio 7 – Lavori Pubblici prot.n. 4901 del 24.02.2016 – adozione provvedimenti conseguenziali

Con riferimento all’oggetto, si rappresenta che gli istanti sono tutti titolari di concessione demaniale marittima con scadenza 31.12.2020 rilasciate dalla Regione Campania (Area Generale di coordinamento Trasporto e Viabilità – Settore Demanio marittimo – navigazione – porti – aeroporti – opere marittime) per lo svolgimento di attività di ormeggio di unità da diporto in uno specchio acqueo ricadente in località Marina della Lobra del Comune di Massa Lubrense.

Nello specifico, alcuni degli scriventi hanno proposto diversi ricorsi, a tutt’oggi pendenti innanzi al TAR Campania Napoli, per l’annullamento, tra l’altro: a) della determinazione del Comune di Massa Lubrense n. 50 del 31.07.2014 recante il provvedimento conclusivo della conferenza di servizi e l’approvazione del progetto definitivo e dello schema di accordo di programma comportante variante urbanistica e dichiarazione di pubblica utilità per la ristrutturazione dell’area portuale di Marina Lobra e rimessaggio; b) della nota a firma congiunta del Sindaco, del RUP e del Responsabile del Servizio Lavori Pubblici del Comune di Massa Lubrense prot.n.6592 del 31.03.2015 con la quale si comunicava al ricorrente che, per effetto dell’approvazione del progetto esecutivo per la ristrutturazione dell’Area portuale di Marina Lobra disposta con determinazione dirigenziale n. 50/2014, le concessioni demaniali sono decadute; c) della deliberazione di Giunta comunale n. 42 del 30.04.2015 avente ad oggetto: “Project Financing Ristrutturazione dell’Area portuale di Marina Lobra e rimessaggio, con sistemazione per la balneazione del litorale Chiaia 1° Stralcio – Approvazione Progetto Esecutivo”; d) del decreto sindacale prot. n. 1323 del 20.01.2015 con il quale è stato siglato l’Accordo di programma finalizzato alla Ristrutturazione dell’Area portuale di Marina Lobra e rimessaggio, con sistemazione per la balneazione del litorale Chiaia; e) del verbale di immissione in possesso datato 26.02.2016 con il quale venivano consegnate alla società Marina della Lobra le aree individuate nell’allegato B del medesimo verbale e contrassegnate dai codici SP 1-1, SP 2-1, SP 1-2, SP 1-4, AS 1-6, AS 1-5 e AS 1-9; f) del provvedimento datato 29.05.2015 con il quale il Comune di Massa Lubrense rilasciava la concessione demaniale marittima in favore della società Marina Lobra S.r.l.

Nelle more della definizione dei richiamati giudizi, il Comune di Massa Lubrense, con nota a firma del Responsabile del Servizio 7 – Lavori Pubblici prot.n. 4901 del 24.02.2016, rappresentava alla società Marina Lobra S.r.l. che “ad oggi non sono ancora pervenute allo scrivente: a) l’ordinanza della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, di delimitazione delle aree interessate dai lavori a farsi al molo sopraflutto; b) la dettagliata relazione richiesta a codesta spett.le società con la precedente nota a firma del Sindaco prot.n.24383 del 05.11.2015, in ordine alla necessità, o meno, di aggiornare il piano finanziario, in relazione al disposto di cui all’art. 4, ultimo comma, della convenzione; c) i chiarimenti indicati nella nota del Sindaco prot.n. 27807 del 14.12.2015, in ordine alla circostanza che il quadro economico del progetto esecutivo I stralcio sarebbe, ad una più attenta lettura relativo all’opera intera, ivi compreso il litorale Chiaia, come dalla S.V. affermato nella nota prot.n.45/15 del 22.11.2015; chiarimenti necessari a dirimere il contrasto evidente tra il carattere necessariamente parziale del progetto 1 stralcio e l’asserita ricomprensione nel quadro economico dello stesso degli oneri di realizzazione dell’intera opera; d) ricevuta dei versamenti relativi al canone demaniale per il 2016, nella misura dovuta, oltre all’eventuale conguaglio del canone 2015. Si precisa sin d’ora che, trascorsi trenta giorni dalla data del verbale delle operazioni a farsi, senza che la documentazione relativa agli adempimenti sopra richiamati risulti regolarmente prodotta e consegnata a questo Servizio, la consegna e l’immissione in possesso si intenderanno prive di efficacia. Si precisa inoltre che trascorsi ulteriori 30 giorni dalla immissione in possesso delle aree senza che siano stati prodotti i documenti di cui sopra, lo scrivente si riserva di esaminare la possibilità di procedere alla revoca e/o decadenza della concessione”.

Ebbene, a tutt’oggi, il nuovo concessionario non ha ancora provveduto a fornire all’Ente comunale tutta la documentazione richiesta nei prescritti termini.

Tanto premesso

Si diffida i destinatari della presente, ognuno per le proprie competenze, a provvedere immediatamente alla adozione: a) del provvedimento con il quale viene dichiarato privo di efficacia il verbale di immissione in possesso datato 26.02.2016; b) del provvedimento di decadenza e/o di revoca della concessione demaniale marittima rilasciata in favore della società Marina Lobra S.r.l. per effetto della mancata produzione da parte di quest’ultima di tutta la documentazione tassativamente richiesta con nota a firma del Responsabile del Servizio 7 – Lavori Pubblici prot.n. 4901 del 24.02.2016.

Si avverte che, decorsi giorni 7 (sette) dalla ricezione della presente, saremo costretti, nostro malgrado, ad adire nuovamente le vie legali.

Distinti saluti.

Massalubrense, li 4 maggio ’16

SOC. COOP. MARINA DELLA LOBRA A R.L.

___________________________________

CIRCOLO NAUTICO MARINA DELLA LOBRA

__________________________________

ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO MASSALUBRENSE

__________________________________

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti