MILANO – LA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO HA APERTO CON DUE CHEFS STELLATI DELLA PENISOLA.

MILANO – LA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO HA APERTO CON DUE CHEFS STELLATI DELLA PENISOLA.

MILANO – LA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO HA APERTO CON DUE CHEFS STELLATI DELLA PENISOLA.

MILANO. Ospiti d’eccezione della prima giornata alla Bit di Milano sono stati Peppe Aversa, patron del ristorante “Il buco” di Sorrento, ed Ernesto Iaccarino , chef del Boutique Hotel Ristorante “Don Alfonso 1890” di Massa Lubrense, che hanno curato il menu’ per rappresentanti delle istituzioni e addetti ai lavori. In tavola piatti a base di kprodotti tipici della Campania: polpo e calamaro con crema di carciofi, cannelloni farciti con minestra maritata, pesce con zucca gialla napoletana, filetto di manzo beneventano, ricciola del golfo, ravioli ripieni di ricotta mozzarella e dentice, solo per citarne alcuni. «La Campania è terra d’elezione per il turismo enogastronomico – evidenzia Costanzo Iaccarino, presidente regionale di Federlaberghi e dell’Ente bilaterale del turismo – Perciò abbiamo voluto promuovere l’offerta turistica locale attraverso i prodotti tipici e i piatti d’autore. In questo senso, fino a martedì, proporremo degustazioni a cura di grandi chef stellati, per l’occasione ambasciatori della cultura dell’ospitalità che ha reso la nostra terra una delle mete preferite dai vacanzieri». Un compito che Peppe Aversa ed Ernesto Iaccarino hanno interpretato con particolare entusiasmo: «Il cibo è storia, cultura e identità per tutti i popoli. Ma la dieta mediterranea, indissolubilmente legata alla Campania, possiede un valore aggiunto: fa bene alla salute, il che la rende estremamente moderna e la trasforma in una risorsa da sfruttare in chiave di promozione turistica».

Related Posts

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti