NAPOLI – 2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA – IN PIAZZA DEL PLEBISCITO CONSEGNATA UNA MEDAGLIA D’ONORE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ALLA MEMORIA DI UN CITTADINO SORRENTINO.

NAPOLI – 2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA – IN PIAZZA DEL PLEBISCITO CONSEGNATA UNA MEDAGLIA D’ONORE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ALLA MEMORIA DI UN CITTADINO SORRENTINO.

NAPOLI – 2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA – IN PIAZZA DEL PLEBISCITO CONSEGNATA UNA MEDAGLIA D’ONORE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ALLA MEMORIA DI UN CITTADINO SORRENTINO.

condividi in facebook

Napoli – Il 2 giugno scorso, in occasione delle celebrazioni per il 73° anniversario della nascita della Repubblica italiana, sono state consegnate, oltre alle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, anche le medaglie d’onore alla memoria degli internati in Germania dal 1943 al 1945 nei lagher nazisti.
In Piazza del Plebiscito, il Prefetto di Napoli, Dott.ssa Carmela Pagano, ha consegnato le medaglie d’onore alla memoria ai familiari di alcuni cittadini della provincia di Napoli, internati in Germania dal 1943 al 1945, nei lagher nazisti.
La speciale benemerenza è prevista dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296, per rendere onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Quest’anno è stato onorato anche il ricordo di un cittadino sorrentino, ovvero, Pietro Montefusco; ha ritirato, la medaglia del Presidente della Repubblica, in sua memoria il Fratello Luigi che, nel mese di febbraio scorso, con l’assistenza dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Sezione Penisola Sorrentina – Presieduta dal Cav. Uff. Michele Gargiulo, avvalendosi della citata legge 296 del 2006, avanzò l’istanza, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per ottenere il riconoscimento per il fratello Pietro, da anni deceduto.

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre ai parenti degli insigniti, il sindaco di Sorrento avv. Giuseppe Cuomo – che ha accompagnato davanti al Prefetto il concittadino Luigi Montefusco; – i primi cittadini dei vari comuni di origine degli altri insigniti; oltre al Cav. Uff. Michele Gargiulo presidente dell’Ass. Naz. Combattenti e Reduci Sez. Penisola Sorrentina.

Molto sobria, ma suggestiva la cerimonia, che ha visto l’esibizione di paracadutisti e vigili del fuoco e la consegna delle onorificenze.
Ha dato il via alla manifestazione l’alzabandiera e il lancio dei paracadutisti.
Molto ricco è stato il programma di questo 2 giugno a Napoli.

Alle 10,15 prima la tappa al Mausoleo di Posillipo per la deposizione delle corone in onore dei caduti da parte del prefetto Carmela Pagano e delle altre autorità civili e militari; poi il trasferimento in piazza Plebiscito, dove alle 10,50 c’è stato il lancio dei paracadutisti che sono atterrati proprio al centro della piazza con un enorme tricolore e la bandiera del Comune di Napoli; subito dopo, l’alzabandiera nel corso del quale il prefetto ha letto il messaggio del presidente della Repubblica.

A questo punto l’attenzione è stata tutta dedicata ai tantissimi insigniti. Ben 40 sono quelli che hanno ricevuto l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica, concessa dal Capo dello Stato.
I neo cavalieri vengono da vari Comuni dell’area metropolitana di Napoli e sono stati premiati per essersi distinti nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia o anche nel disimpegno di cariche pubbliche o in servizio durante carriere militari e civili.

Altro momento toccante anche la consegna da parte del Prefetto di Napoli, Dott.ssa Carmela Pagano, delle medaglie d’onore alla memoria, ai familiari, di alcuni internati in Germania dal 1943 al 1945, nei lagher nazisti, tra i quali anche il nostro concittadino Pietro Montefusco.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti