SCIOPERO SELVAGGIO DELLA CIRCUM: STRANIERI E PENDOLARI BLOCCATI A NAPOLI.BASTA CON LE PREPOTENZE. CACCIATELI TUTTI

No Any widget selected for sidebar

SCIOPERO SELVAGGIO DELLA CIRCUM: STRANIERI E PENDOLARI BLOCCATI A NAPOLI.BASTA CON LE PREPOTENZE. CACCIATELI TUTTI

condividi in facebook

CIRCUM, VERGOGNA! ANDATEVENE A CASA! ORA BASTA! E’ ORA DI CAMBIARE MUSICA! VIA ALLE GARE EUROPEE PER NUOVE SOCIETA’!

CIRCUM

 

UNA SERATA DA INCUBO PER CENTINAIA DI VIAGGIATORI DI QUELLA CHE FU UNA FERROVIA MODELLO E DA ANNI NELLE MANI DI DILETTANTI AMMINISTRATORI E DI MOLTI DIPENDENTI FANNULLONI, PER L’ENNESIMA ILLEGGITIMA PROTESTA DI MACCHINISTI E CAPO TRENI CHE SEMPRE IN SERVIZIO SI RIFIUTANO DI GUIDARE I TRENI NELLE ORE SERALI OLTRE A NON RISPETTARE ORARI E PARTENZE DURANTE LA GIORNATA. NESSUNA DELLE AUTORITA’ SEMBRA VOLER INTERVENIRE PER QUESTA ENNESIMA PROTESTA FUORI LEGGE PER IL RITARDATO MANCATO PAGAMENTO DELLE PROPRIE SPETTANZE (LEGITTIME???). A SUBIRNE LE CONSEGUENZE I SOLITI PENDOLARI, GIA’ IN PARTE CLIENTI DI ALTRE SOCIETA’ DI TRASPORTO PRIVATE CHE SENZA ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EFFETTUANO IL COLLEGAMENTO DALLA PROVINCIA ALLA CITTA’ DI NAPOLI CON PULLMAN DI GRAN TURISMO, POSTO ASSICURATO, CONFORT ELEVATISSIMO, USATI COME VEICOLO DI PROTESTA DA QUESTI VERI E PROPRI ARROGANTI CIALTRONI CHE SPESSO, DIVERTENDOSI, FANNO CAMBIARE I VAGONI IN PARTENZA PER BEN QUATTRO VOLTE, DIVERTENDOSI A VEDERE I POVERI VIAGGIATORI SALIRE E SCENDERE DA CONVOGLI DICHIARATI ALL’ULTIMO MINUTO NON IDONEI ALLA PERCORRENZA SU QUELLA VERA E PROPRIA SGANGHERATE RETE FERROVIARIA. cACCIAMOLI TUTTI VIA, E’ QUESTO L’IMPERATIVO SULLE BOCCHE DI STUDENTI, OPERAI, PROFESSIONISTI E TURISTI ESASPERATI DA CHI PENSA DI USARE A PROPRIO PIACIMENTO LA GIORNATA LAVORATIVA DEI PENDOLARI PER PORTARE AVANTI PROTESTE CHE IL PIU’ DELLE VOLTE RIGUARDANO IN PICCOLA PARTE LA RIDUZIONE DEI GROSSI STIPENDI PERCEPITI IN PASSATO GRAZIE ANCHE ALLE ORE DISTRAORDINARIO CHE SUPERAVANO PER MOLTI IL LAVORO ORDINARIO.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti