SIAMO ALLE SOLITE, CALIMERO? Rubrica Tempo & Denaro di Piera De Martino

SIAMO ALLE SOLITE, CALIMERO? Rubrica Tempo & Denaro di Piera De Martino

SIAMO ALLE SOLITE, CALIMERO? Rubrica Tempo & Denaro di Piera De Martino

condividi in facebook

Chi non ricorda questa frase del Carosello degli anni ’60, del piccolo pulcino nero, convinto che tutti i suoi problemi fossero legati al suo colore. Poi l’olandesina lo immerge nell’acqua e puff… lo stupore e la felicità di Calimero nello scoprire che era solo sporco, che tutto poteva cambiare con un semplice lavaggio!!!
Mi è ritornata alla mente questa immagine proprio in quest’ultimo periodo, quando i mercati a fine 2018 hanno avuto una inversione di tendenza, portando i portafogli della maggior parte degli investitori in sofferenza, il più delle volte in negativo.
Molti risparmiatori hanno pensato che stavano “perdendo” i loro risparmi, che le borse stavano “crollando”, che stava arrivando la fine del mondo?
Proprio come Calimero? Avranno pensato… E’ un’ingiustizia però!
Caro Calimero tu eri solo sporco…
Cari risparmiatori i mercati fanno il loro mestiere.
Non si possono avere trend positivi sempre, né si hanno periodi di ribassi eccessivamente lunghi.
Ci sono sicuramente dei periodi di correzione più o meno ampi a cui seguono dei momenti di recupero. Nell’ultimo periodo queste correzioni sono state più o meno importanti, ma la domanda è: siamo sicuri che sia solo il rendimento a dare valore ai nostri risparmi?
Al di là dei mercati, la cosa che dà veramente valore ai nostri soldi è l’obiettivo per cui stiamo risparmiando e il tempo che abbiamo per raggiungere il nostro obiettivo.
La consapevolezza di aver deciso di risparmiare per i prossimi 15/20 anni per beneficiare di una rendita per integrare la nostra pensione, ci deve far ben affrontare le varie turbolenze di mercato che inevitabilmente si verificheranno nel corso degli anni.
E se stiamo risparmiando per l’Università/Master di nostro figlio che adesso sta frequentando la scuola primaria? Penso che possiamo mettere da parte la paura, che in alcuni momenti ci può far vacillare, e continuare ad accumulare il nostro risparmio per i prossimi 7/10anni, cogliendo l’occasione, quando è possibile, di acquistare qualche quota in più ad un prezzo più basso.
Se invece siamo in procinto di acquistare un immobile ed abbiamo una liquidità che dovrà essere utilizzata a breve, certamente il nostro obiettivo sarà proteggere il capitale.
Ma tutto questo cosa significa?
Che i nostri risparmi, a seconda della pianificazione finanziaria che abbiamo condiviso con il nostro consulente finanziario, sono investiti in modo e tempi diversi. Se le nostre esigenze di pianificazione sono a breve, medio o lungo termine, nel nostro portafoglio avremo prodotti diversificati in modo tale da affrontare con tranquillità le eventuali correzioni di mercato e allo stesso tempo tali da rendere efficiente i nostri investimenti. Un portafoglio che sappia coniugare tempo e rischio e generare il dovuto rendimento.
Perché è proprio il mancato rendimento o il risultato negativo nel breve, o meglio, durante i periodi di correzione dei mercati, che spesso manda in confusione i risparmiatori. Durante questi periodi, come quello che si è verificato nell’ultimo trimestre del 2018, i dati negativi prendono il sopravvento e per un momento nella mente del risparmiatore si allontanano obiettivi, pianificazione, tempi… Poi ragionandoci su, senza lasciarsi prendere dall’emotività, sapendo che i mercati sono anche volatilità, si portano avanti i progetti, convinti più di prima che il vero rendimento si raggiunge soltanto portando a termine gli obiettivi.
Calimero continuò a giocare con il fango. Aveva capito che l’essere piccolo e nero era solo una condizione temporanea, così non rinunciò al suo obiettivo!

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti