Social World Film Festival di Vico Equense 2018: è anche tempo di libri con Ubik, Carlo Alfaro e Maria Fausto

Social World Film Festival di Vico Equense 2018: è anche tempo di libri con Ubik, Carlo Alfaro e Maria Fausto

Social World Film Festival di Vico Equense 2018: è anche tempo di libri con Ubik, Carlo Alfaro e Maria Fausto

Al via dal 29 luglio al 5 agosto l’ottava edizione del Social World Film Festival di Vico Equense 2018, l’importante Mostra Internazionale del cinema sociale che, al pari delle altre edizioni, vanta prime e anteprime cinematografiche a sfondo sociale nazionali e internazionali, ospiti dal mondo del cinema, dello spettacolo e della cultura, workshop, incontri, dibattiti, tutto ininterrottamente per otto giorni dalle 9 del mattino a notte fonda. Presidente onorario è l’attrice Claudia Cardinale, che l’ha definito “il festival più emozionante al mondo”. Tema di questa edizione “Passione, sentimento, sensazione, sacrificio”. «Il Social World Film Festival è nato come momento unico dedito alla celebrazione dei talenti, soprattutto quelli giovani che hanno poco spazio e possibilità – ha dichiarato Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore generale e regista – e le passioni, quelle vere, quelle che muovono tutto anche quando all’apparenza, agli occhi dei tanti, dei più non c’è nulla o poco». Quest’anno è stato superato il record di opere selezionate: saranno ben 600 i film tra lungometraggi, documentari e cortometraggi, nelle 11 sezioni competitive e non competitive (Grande Schermo, Concorso Internazionale, Focus, Smile, La Notte del Cinema, La città del Cortometraggio, Fuori Concorso, School, Screenplay, Nuovi linguaggi, Mercato), provenienti da 48 nazioni, con 100 anteprime. A valutarle 7 giurie: Qualità (quella dei lungometraggi è presieduta dal regista inglese Col Spector che ha lavorato anche con la diva di Hollywood Keira Knightley, mentre quella dei cortometraggi è guidata dal regista Alessandro Grande vincitore del David di Donatello nel 2018), Critica, Ragazzi, Giovani, Doc, Popolare, Studenti. Durante gli otto giorni di festival sarà possibile assistere a ben 120 proiezioni, 6mila minuti di pellicole, con oltre 500 attori, autori, registi in concorso. Ogni sera verranno proiettati sul maxischermo in 2k e audio Dolby Sorround i film più premiati della stagione, come “Coco” (30 luglio), “La forma dell’acqua” (31 luglio), “Dunkirk” (1 agosto). La kermesse, che si svolge in piazza Mercato, ribattezzata Arena Loren nella settimana del Festival, è presentata come di consueto dall’attrice Roberta Scardola. Madrina del Social World Film Festival 2018 e ospite alla cerimonia d’apertura di domenica 29 luglio Katherine Kelly Lang, attrice statunitense nota al grande pubblico per la sua interpretazione di Brooke in “Beautiful”. Dopo la cerimonia di apertura, la proiezione del film “Sconnessi” di Christian Marazziti, alla presenza del regista e del cast per un momento di riflessione sulla comunicazione ai giorni d’oggi. Lunedì 30 luglio sarà dedicato a Paolo Villaggio e Carlo Vanzina, mentre al mattino si terrà il convegno “Cinema e giornalismo: linguaggi convergenti in direzione Social”. La serata di martedì 31 luglio vedrà la partecipazione dell’attrice Cristina Donadio, la premiazione della sezione “Scuole” e un’ampia riflessione sulla violenza di genere. Mercoledì 1 agosto sarà, invece, dedicato al Mercato del cinema giovane europeo, che torna per il terzo anno consecutivo per dare spazio e forma a opere indipendenti di giovani autori, consentendo a professionisti dell’industria cinematografica, produttori, distributori e registi provenienti da vari paesi di incontrarsi per discutere sulle novità del cinema giovane indipendente; in serata previsto un omaggio agli Academy Awards. Si continua con un tributo al cinema italiano giovedì 2 agosto con Michele Placido che leggerà passi dal libro “Cinema è Sogno” di Giuseppe Alessio Nuzzo, a seguire, la proiezione del suo film “7 minuti” e la premiazione della factory “Casa Surace” con la quale si discuterà di comunicazione sociale sui nuovi media. Venerdì 3 agosto Stefania Sandrelli sarà insignita del titolo di Ambasciatrice del Social World Film Festival nel mondo e omaggiata col premio alla carriera, poi un approfondimento su “Gatta Cenerentola” alla presenza del cast e dei produttori. Gran galà di premiazione sabato 4 agosto con sfilata sul red carpet del premio Oscar Mike Van Diem, Donatella Finocchiaro, Gianfranco Gallo (membro giuria qualità), Nto e Lucariello, Fabio Balsamo, il cast della serie televisiva “Braccialetti Rossi” e tanti altri. Domenica 5 ci sarà, infine, l’evento di chiusura del Social World Film Festival 2018 e l’Ottava Conferenza Internazionale: Il Cinema come veicolo di messaggio sociali. Gli ospiti d’onore firmeranno il Wall of Fame, monumento al cinema che vede già gli autografi in bronzo di Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Ornella Muti, Luis Bacalov, Valeria Golino, Leo Gullotta, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta. A Sofia Loren, che campeggia sulla locandina, saranno dedicati una retrospettiva con la proiezione di “Pane, amore e…” e “Qualcosa di biondo” e una mostra fotografica al Chiostro del Cinema. Novità assoluta di questa edizione di questa edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, la rassegna “Scritti di cinema”, un format dedicato alla letteratura per la settima arte creato dalla Libreria Ubik: tre incontri, il 30 e 31 luglio e il 1 agosto, con autori che hanno scritto di cinema, dalle ore 20.00 alle ore 20.30. Il salotto sarà condotto da due personaggi molto seguiti in Penisola sorrentina, Carlo Alfaro, medico, giornalista, animatore culturale, e Maria Fausto, poetessa, scrittrice, danzatrice, ideatrice di laboratori creativi. Si parte lunedi 30 luglio alle 20,00 con ospiti Ignazio Senatore, psichiatra e psicoterapeuta napoletano, docente universitario, grande esperto nel settore dei Disturbi del Comportamento Alimentare nonché uno dei massimi esperti nazionali di cinema, autore di innumerevoli scritti sul cinema, critico cinematografico sulle più importanti testate nazionali, ideatore di rassegne cinematografiche e giurato di premiazioni internazionali, e Giuseppe Petrarca, massimo esponente italiano del medical thriller, il sottogenere letterario del thriller incentrato su tematiche di tipo scientifico- biologico, con la sua trilogia “Inchiostro rosso”, “Corpi senza storia”, “L’avvoltoio. La nuova indagine del commissario Lombardo”, tutti e tre editi da Homo Scrivens. Martedi 31 luglio sempre alle 20,00 è di scena la presentazione del libro Super heroes firmato da Chiara Guida, Federica Aliano, Diego Altobelli, Martina Ponziani, Davide Cantire, Cecilia Strazza. Saranno presenti Chiara Guida, direttore responsabile di Cinefilos.it, il portale dedicato alla settima arte e Cecilia Strazza. Infine, mercoledi 1 agosto sempre alle 20.00 la presentazione del libro: “Cinema è sogno: antologia delle citazioni cinematografiche” di Giuseppe Alessio Nuzzo, con prefazione di Gian Luigi Rondi e conclusioni di Enzo Decaro: raccolta antologica delle frasi più belle e famose del cinema italiano, dal 1930 al 2015: oltre 1450 frasi, 172 registi e circa 500 film presi in esame. Come vedete, un festival da gustare dal primo all’ultimo momento. Perché cinema vuol dire emozione, e emozionarsi è vivere. (Carlo Alfaro)

 

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti