SORRENTO: BIGLIETTERIE DI PIAZZA MARINAI D’ITALIA: PARLANO I RAPPRESENTANTI DI “I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE” E “CONTA ANCHE TU”

SORRENTO: BIGLIETTERIE DI PIAZZA MARINAI D’ITALIA: PARLANO I RAPPRESENTANTI DI “I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE” E “CONTA ANCHE TU”

SORRENTO: BIGLIETTERIE DI PIAZZA MARINAI D’ITALIA: PARLANO I RAPPRESENTANTI DI “I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE” E “CONTA ANCHE TU”

condividi in facebook

Una segnalazione dietro l’altra. E’ instancabile l’opera di moralizzazione della cosa pubblica portata avanti dalle Associazioni “I Cittadini contro le mafie e la Corruzione  e “Conta anche Tu”, presiedute da  Enrico Aprea e Francesco Gargiulo.Quest’ultimo a proposito delle biglietterie di piazza Marinai d’Italia, oggetto negli ultimi giorni di indagini giudiziarie, … “Segnalammo già nel lontano 2015 alla Segretaria comunale l’uso delle biglietterie a titolo gratuito. Oggi stiamo vagliando la possibilità di costituirci parte civile nella vicenda dopo la chiusura delle indagini della Procura della Repubblica di Torre Annunziata e relativi “avvisi” ai tredici indagati” .

Sulla vicenda delle biglietterie del porto di Marina Piccola le Associazioni  “I cittadini contro le mafie e le corruzioni” e “Conta anche Tu” erano già intervenute con la richiesta alla Ragioneria del Comune, del luglio 2018 , sui  consumi di acqua ed energia elettrica dei locali di Piazza Marinai d’Italia relative agli anni dal 2008 al 2017,- si parla di bollette di oltre cinquantamila euro per il consumo d’acqua – ( esiste anche un lavaggio automatico?)  e, segnalazione dell’ottobre  2018, alla Corte dei Conti con riferimento alla mancata gara per l’affidamento in concessione delle biglietterie così come previsto da delibera di giunta municipale del 27 ottobre 2017, all’occupazione “abusiva” degli stessi locali adibiti a biglietterie dai tredici concessionari , e sul perchè solo ” di recente il dirigente del III dipartimento Alfonso Donadio ha invitato gli occupanti a”versare i diritti erariali relativi agli abusi pepetrati relativamente al periodo 2009-2017. Nella segnalazione si legge anche che ” alcune biglietterie offrono “escursioni a prezzo speciale” “configurandosi tale attività diversa dalle biglietterie,e della “autorizzazione alla ditta Gescar, mandataria alla vendita di biglietti ad eseguire lavori di manuitenzione ordinaria e straordinaria a proprie spese dei locali adibiti a biglietteria”. A questo punto è anche doveroso ricordare che nel lontano 29 settembre 1992 gli occupanti  delle biglietterie ( Alilauro Spa, Gruson srl, Morelli s.a.s, Alimar s.r.l., Vega s.a.s. Fratelli Di Leva) insieme ad altri operatori della zona, ricevettero gravi danni alle strutture ed attrezzature dallo scoppio della fogna comunale a seguito di forti piogge, e furono  risarciti dallo stesso Comune citato in giudizio (( locali comuni biglietterie, Caremar, Alilauro e Alimar euro 6.600.000; box Caremar s.p.a Raniero Morelli euro 4.188,46; box biglietteria Alilauro e Vega s.a.s. euro 3.442,70;. ;box biglietteria Alimar euro 1.585,52) con sentenza del settembre 2011.  A quale titolo fossero occupate le biglietterie nel lontano 1992 (furono realizzate per !Italia ’90”) non ci è dato di sapere anche se nel corpo della sentenza si legge ” … la domanda di risarcimento avanzata dagli attori nei confronti del comune per i danni subiti dai locali di loro proprietà a seguitodi scoppio della fogna … “.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti