SORRENTO – CON UNA SEMPLICE CERIMONIA, IERI SERA È STATA ISSATA LA BANDIERA BLU IN VILLA COMUNALE.

SORRENTO – CON UNA SEMPLICE CERIMONIA, IERI SERA È STATA ISSATA LA BANDIERA BLU IN VILLA COMUNALE.

SORRENTO – CON UNA SEMPLICE CERIMONIA, IERI SERA È STATA ISSATA LA BANDIERA BLU IN VILLA COMUNALE.

Ieri 5 luglio, a partire dalle ore 19.00, a Sorrento si tenuta la Festa della Bandiera Blu per celebrare l’ambito riconoscimento conquistato, per la prima volta, dalla città del Tasso.

L’iniziativa ha avuto inizio presso il chiostro di San Francesco con l’incontro con autorità civili e militari, che hanno illustrato in breve il percorso che ha portato al riconoscimento. Ha fatto gli onori di casa il sindaco Giuseppe Cuomo; la kermesse è stata moderata dal giornalista Luigi D’Alisa.

Nel suggestivo scenario del Chiostro trecentesco, il consigliere comunale, delegato all’ambiente, Luigi Di Prisco ha illustrano dettagliatamente quanto fatto dall’amministrazione comunale in difesa dell’ambiente, ringraziando quanti hanno contribuito alla realizzazione dei vari progetti, ovvero: la Guardia Costiera, La Finanza, le tante associazioni di volontariato, i tecnici comunali e tanti altri.

Dopo il “preludio” nrl Chiostro, a seguire nella villa comunale adiacente ed a picco sul Golfo, alla presenza tra gli altri del presidente della Fee Italia, Claudio Mazza, il Comlesso Bandistico “Enrico Caruso” Città di Sorrento ha eseguito l’inno nazionale, accompagnando la cerimonia dell’alzabandiera del vessillo Blu, innalzato contemporaneamente anche sui pennini dei lidi balneari della sottostante costa.

«La Bandiera Blu è un obiettivo raggiunto grazie al grande lavoro di squadra con la Gori, le associazioni ambientaliste, le forze dell’ordine, i cittadini e gli imprenditori – commenta il sindaco Cuomo – La città deve continuare ad avere a cuore il progetto di continuare ad investire nella qualità del mare, migliorando sempre più tutti i servizi di eccellenza che la rendono famosa nel mondo».

La Bandiera blu è un premio internazionale, istituito nel 1987, anno europeo dell’ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi dalla ong danese Fee, Foundation for Envir onmental Education, alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Obiettivo principale di questo programma è di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti