SORRENTO E PENISOLA PRIOGIONIERE DEL TRAFFICO, L’APPELLO ANTI-ECOMOSTRI DEL WWF

SORRENTO E PENISOLA PRIOGIONIERE DEL TRAFFICO, L’APPELLO ANTI-ECOMOSTRI DEL WWF

SORRENTO E PENISOLA PRIOGIONIERE DEL TRAFFICO, L’APPELLO ANTI-ECOMOSTRI DEL WWF

Sorrento è prigioniera del traffico e da Massa Lubrense a Vico Equense ormai è emergenza. Un dramma continuo che evidentemente ha pesanti ripercussioni sulla e così le amministrazioni comunali continuano a interrogarsi sulle contromisure da attuare. C’è chi come il sindaco di Meta Giuseppe Tito lancia proposte social tipo chiedendo ai cittadini un loro parere sull’eventuale senso unico, in direzione Napoli, da istituire lungo tutto il corso Italia. C’è chi pure come Federalberghi penisola sorrentina pensa sia necessario introdurre una sorta di dazio all’ingresso della galleria Santa Maria di Pozzano senza disdegnare l’ipotesi di realizzare una mini-metropolitana della costiera. Nei giorni scorsi, il consigliere regionale di Forza Italia Flora Beneduce ha accusato di immobilismo la giunta regionale del governatore Vincenzo De Luca. A dire di no a queste ipotesi, gli ambientalisti, a cominciare dal Wwf Terre del Tirreno che, attraverso il proprio presidente locale Claudio d’Esposito, lancia un monito ai Comuni e ai tecnici pubblici e privati.

Il monito del Wwf

“Insieme a diverse altre associazioni – dichiara il presidente D’Esposito – il Wwf a, breve invierà un’accorata lettera agli enti competenti e alle istituzioni preposte chiedendo, nelle more dell’istituzione di un tavolo di confronto, di bloccare ogni ulteriore devastante progetto di gallerie, parcheggi o autorimesse. Un tentativo giustificato da parole quali “mobilità sostenibile, soluzione del traffico e roba simile”. Non va per nulla bene, bisogna parlarsi e valuta re assieme le soluzioni migliori tenendo conto la necessità di difendere il nostro verde”.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti