SORRENTO – MARINA GRANDE, LUNEDÌ SANTO PROCESSIONE DELL’ADDOLORATA MADRE.

SORRENTO – MARINA GRANDE, LUNEDÌ SANTO PROCESSIONE DELL’ADDOLORATA MADRE.

SORRENTO – MARINA GRANDE, LUNEDÌ SANTO PROCESSIONE DELL’ADDOLORATA MADRE.

condividi in facebook

SORRENTO – Processione dell’Addolorata Madre del lunedì 26 marzo alle ore 19,30

Tra le funzioni più “giovani” nel panorama delle celebrazioni della settimana santa sorrentina, troviamo la Processione dell’Addolorata Madre del lunedì santo. Essa è curata dalla parrocchia di S. Anna alla Marina Grande di Sorrento, con l’apporto della Confraternita locale di San Giovanni in Fontibus e la guida spirituale del parroco don Enzo Meglio.

Al centro della Marina Grande a Sorrento, sorge la Chiesa di S. Anna, protettrice del borgo, edificata dai pescatori della Confraternita di S. Giovanni in Fontibus, e dedicata in un primo momento alle Anime del Purgatorio.
Da qui parte la processione della Addolorata Madre, che si svolge il Lunedì Santo e che apre, di fatto, la serie delle manifestazioni devozionali destinata ad accompagnare la Settimana Santa a Sorrento.
Per le strade della piccola comunità marinara viene portata in processione una statua settecentesca della Vergine dei Dolori, di scuola napoletana, accompagnata dai confratelli della Confraternita di S. Giovanni in Fontibus e dal Coro femminile che esegue l’inno “Mira la stanca Madre” opera composto dall’ex parroco monsignor Angelo Castellano, oggi parroco della parrochia di san Marco Evangelista a Seiano – Vico Equense..
Il corteo parte alle ore 19,30 dopo la Celebrazione Eucaristica, con seguente itinerario: Chiesa Parrocchiale, Via Marina Grande, Via del Mare, Via Fuoro, Sosta Chiesa dell’Annunziata, Via San Cesareo, Via P.R. Giuliani, Via V. Veneto, Sosta Stella Maris, Via Marina Grande, Chiesa Parrocchiale.
La processione sosta presso la Stella Maris e rientra nel Borgo marinaro di Marina Grande di Sorrento, fino a giungere nella Chiesa Madre.
Pur se di recente istituzione, la processione della Addolorata Madre di Sorrento, anticipa l’atmosfera di grande misticismo che si protrarrà per l’ intera Settimana Santa.
Con essa, oltre ai prevalenti valori simbolici e religiosi, si esalta anche lo spirito di appartenenza che unisce gli abitanti della frazione di Marina Grande al resto della Città, anche grazie al saldo attaccamento alla religione cattolica.
E’ questa una delle manifestazioni che, materialmente, aprono un ciclo di iniziative volte a catalizzare tanto l’ attenzione della popolazione sorrentina, quanto quella dei numerosi ospiti che visitano la città proprio durante le feste di Pasqua a Sorrento sui Misteri che hanno accompagnato la Passione del Cristo fino alla sua Crocefissione ed alla sua Resurrezione.
Il ciclo delle processioni prosegue, nei giorni successivi – ed in particolare in occasione del Venerdì Santo – con le più antiche processioni: quella “Bianca” e quella “Nera”, ma proprio grazie alla processione della Addolorata Madre della Marina Grande si entra nel vivo di una atmosfera, rispetto alla quale non si può non rimanere commossi e vivamente partecipi.
Tra i meriti che vanno riconosciuti a questa iniziativa, figura anche quello di coprire, fisicamente, una parte del territorio particolarmente suggestiva che, viceversa, non godrebbe del passaggio di alcuna delle processioni pasquali sorrentine, a causa dell’ impossibilità di prolungare percorsi che già sono, di per sé stessi, abbastanza lunghi.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti