SORRENTO, OSPEDALE SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA: ORTOPEDIA A PIENO REGIME

SORRENTO, OSPEDALE SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA: ORTOPEDIA A PIENO REGIME

SORRENTO, OSPEDALE SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA: ORTOPEDIA A PIENO REGIME

condividi in facebook

Riprende a pieno regime l’attività ospedaliera del reparto di ortopedia dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento. Venerdì 18 ottobre l’inaugurazione alla presenza dei sindaci del territorio dei 16 posti letto pronti a diventare 20 con il potenziamento dell’organico infermieristico. Un nuovo corso sembra riguardare il nosocomio sorrentino da tempo in una fase di “forzato” rallentamento di tutte le attività in parte voluto dall’alto ed in parte perchè vittima come tutta la sanità di mancanza di organico infermieristico e sanitario-specialistico. Le promesse, o meglio le decisioni programmatiche del nuovo Direttore Generale, Gennaro Sosto, coadiuvato dai nuovi direttori Sanitario ed Amministrativo, Gaetano D’Onofrio e Giuseppe Esposito e l’impegno totale del direttore sanitario degli ospedali riuniti della penisola sorrentina, Luigi Esposito, trovano rapido riscontro nei fatti. Il reparto di ortopedia diretto dal dott. Raffaele D’Ambracon la sua formidabile equipe formata dai dottori Morra, De Rosa, Buononato (spesso in trasferta al San Leonardo di Castellammare) fino al parziale “fermo” per ristrutturazione presentava numeri d’eccellenza e qualità dei servizi offerti; circa 500 interventi chirurgici annui, traumatologia di tutti i distretti scheletrici ad eccezione di bacino e colonna vertebrale che richiedono strutture dedicate; centro di riferimento per la traumatologia della caviglia; chirurgia protesica di anca, ginocchio e spalla; traumatologia in continuo aumento per i numerosi incidenti stradali a causa soprattutto di indisciplinati centauri con ”licenza” di aggirare le norme del codice della strada su motorini “truccati” o su potenti scooter sicuri di farla franca soprattutto per l’”impegno” dei vigili urbani ad elevare contravvenzioni sulle famose strisce blu ignorando il passaggio dei novelli “Valentino Rossi”. Veri e propri bollettini di guerra in questi mesi al pronto soccorso dell’ospedale sorrentino con numeri da ospedali cittadini per incidenti automobilistici e relativo super lavoro al reparto ortopedia. Una ripartenza, quindi alla grande del reparto ortopedia del Santa Maria della Misericordia, anche per tappare la bocca alle tante Cassandra che spesso cantano con voce stonata il de profundis alla sanità sorrentina.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti