SORRENTO: RIPRENDE L’ATTIVITA’ CHIRURGICA NEGLI OSPEDALI RIUNITI DELLA PENISOLA. RISOLTO IL PROBLEMA ANESTESISTI

SORRENTO: RIPRENDE L’ATTIVITA’ CHIRURGICA NEGLI OSPEDALI RIUNITI DELLA PENISOLA. RISOLTO IL PROBLEMA ANESTESISTI

SORRENTO: RIPRENDE L’ATTIVITA’ CHIRURGICA NEGLI OSPEDALI RIUNITI DELLA PENISOLA. RISOLTO IL PROBLEMA ANESTESISTI

condividi in facebook

Ritorna nella norma l’attività chirurgica ed anestesiologica nei plessi ospedalieri sorrentini a seguito del provvedimento adottato dalla direzione sanitaria.

Pensiero ed azione. Come dichiarato in un’intervista  pubblicata da ” tuttosanita.com” – il direttore generale dell’Asl Na 3 Sud, Gennaro Sosto, coadiuvato dal direttore sanitario, Gaetano D’Onofrio, ha dato l’input per varare un provvedimento con il quale si punta a ristabilire la normale attività chirurgica negli Ospedali riuniti della Penisola sorrentina. In tale ottica l’incontro fissato, ad horas, dal manager Sosto che oggi ha convocato il direttore sanitario dei nosocomi della penisola, Luigi Esposito, insieme al primario dell’anestesia-rianimazione, dottoressa Matilde De Falco. Da qui il provvedimento adottato dal dottor Esposito ed indirizzato ai direttori delle strutture complesse ospedaliere degli Ospedali riuniti: “Comunico che, con decorrenza immediata, è ripristinata la normale attività chirurgica con la presenza di dirigenti anestesisti per consentire gli interventi in elezione e quelli di emergenza urgenza”. Una assicurazione di piena operatività dell’ospedale sorrentino da troppo tempo sottoposto ad una serie di “limitazioni” (accorpamento di pediatria e cardiologia al san Leonardo di Castellammare) calate dall’alto e che ora, con il nuovo corso dirigenziale sembrano completamente superate.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti