SORRENTO,GRAND HOTEL EXCELSIOR VITTORIA: CONCERTO STRAORDINARIO DEL PIANISTA BRUNO CANINO

SORRENTO,GRAND HOTEL EXCELSIOR VITTORIA: CONCERTO STRAORDINARIO DEL PIANISTA BRUNO CANINO

SORRENTO,GRAND HOTEL EXCELSIOR VITTORIA: CONCERTO STRAORDINARIO DEL PIANISTA BRUNO CANINO

condividi in facebook

Sabato 9 novembre concerto straordinario del pianista Bruno Canino che riceverà il titolo di “Socio Onorario” della Società Concerti Sorrento

Sabato 9 novembre, alle ore 19.00, presso il Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, concerto straordinario del pianista Bruno Canino, organizzato da “Grand Hotel Excelsior Vittoria” in collaborazione con “Progetto Piano” e “Società Concerti Sorrento” e affidato alla direzione e consulenza artistica del maestro Paolo Scibilia.

In programma musiche di Beethoven, Ciaikovskij, Ravel, Gershwin

Al termine del concerto, ci sarà la cerimonia di conferimento al M° Canino del titolo di “Socio Onorario” della Società Concerti Sorrento

Ingresso libero su prenotazione con formula facoltativa bar e/o ristorante “post concerto”

Info: events@exvitt.it
T. 0818777711
M. 339 503 2299

Programma

L. van Beethoven
Sonata op. 13 n.8 in do minore (“Patetica”)
Sonata op. 27 n. 2 (“Al chiaro di luna”)

P. I. Ciaikovskij: da “Le stagioni”, op. 37a
Ottobre
Novembre
Dicembre

M. Ravel
Pavane pour une Infante défunte
Alborada del gracioso

G. Gershwin: Tre Preludi

Bruno Canino
Uno dei più rappresentativi pianisti e cameristi italiani.
Nato a Napoli nel 1935, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni; successivamente ha tenuto il corso di pianoforte e musica da camera sul Novecento al Conservatorio di Berna ed attualmente insegna all’Istituto Música de Cámara di Madrid.
Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e festivals in Europa, America, Australia, Asia.
Da sessant’anni suona in duo pianistico con Antonio Ballista e ha fatto parte per trent’anni del Trio di Milano.
Ha collaborato e collabora con illustri interpreti come Gazzelloni, Cathy Berberian, Accardo, Amoyal, Nicolet, Vittora Mullova, Itzhak Perlmann, Uto Ughi e con i Quartetti Amadeus, Borodin, Quartetto di Tokyo e altri.
E’ stato dal 1999 al 2002 Direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia, essendosi dedicato particolarmente alla musica contemporanea: ha lavorato con Dallapiccola, Boulez, Berio, Ligeti, Maderna, Stockhausen, Bussotti.
Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chally, Sawallisch, Pappano con orchestre come la Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonic, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de Paris. Numerose le sue registrazioni discografiche (Debussy, Casella, Mozart, Chabrier, Bach, ecc.)
Ha tenuto masterclasses in Italia, Germania, Giappone, Spagna, e da trentacinque anni è invitato al Marlboro Music Festival nel Vermont.
Al suo libro Vademecum del pianista da camera ha fatto seguito nel 2015 un libro dal titolo Senza Musica, sempre edito da Passigli.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti