PREMIO SIRENA D’ ORO: I VALORI DEL TERRITORIO, GRANDE SUCCESSO A SORRENTO

SORRENTO. Ha riscosso un enorme successo la manifestazione “I Valori
del Territorio” nell’ambito del “Premio nazionale Sirena d’Oro” per i
migliori oli Dop ed Igp organizzata dal Comune di Sorrento – in
collaborazione con Coldiretti, Unaprol e Federdop e con il patrocinio
della Camera dei Deputati, del ministero delle Politiche Agricole,
Alimentari e Forestali e della Regione Campania – nel centro storico
della città.  Anche quest’anno la manifestazione è riuscita a
collegare il mondo dell’agricoltura a quello del turismo attraverso un
viaggio alla riscoperta e alla valorizzazione delle tradizioni, delle
sue risorse naturali e degli antichi mestieri della penisola
sorrentina con spazi espositivi e laboratori artigianali che ha visto
una grande affluenza di Turisti e Cittadini nei due week-end
primaverili della manifestazione organizzata dalla Hullabaloo s.r.l..

Alla Sicilia, Puglia e Toscana sono stati assegnati il “Premio Sirena
d’Oro 14ma edizione”, concorso annuale che assegna riconoscimenti ad
oli extravergine di oliva Dop e Igp di tutto il territorio nazionale;
moltissima affluenza anche nelle giornate dedicate alla formazione e
agli incontri con addetti ai lavori del settore agricoltura, al corso
di formazione tenuto dall’ordine dei giornalisti sul tema “Geopolitica
degli alimenti e sicurezza alimentare” e al “Mastro Potino”, un corso-
concorso di potatura dell’olivo a cura di “Oleum”.

A rendere più suggestiva l’atmosfera sono state le animazioni
itineranti con la ricostruzione storica di aspetti di vita quotidiana
della Sorrento Antica e momenti di spettacolo e il “percorso del
gusto” in cui sono stati offerti piatti della cucina nostrana,
preparati con materie prime del territorio e con gli oli Dop e Igp,
dai ristoratori sorrentini che aderiscono all’iniziativa.
Le chiese e le cappelle hanno ospitato concerti di musica classica
napoletana, il 9 aprile, presso la chiesa di San Paolo, il concerto
dell’Accademia Mandolinistica Napoletana con Lello Giulivo, il 10
aprile, nella chiesa dell’Annunziata, Barbara Buonaiuto accompagnata
da Michele Montefusco, il 16 aprile, a Sedil Dominova, Marco Francini
con “Meraviglioso”, un omaggio a Domenico Modugno e il 17 aprile,
nella chiesa dell’Addolorata, l’esibizione di Fiorenza Calogero
accompagnata da Marcello Vitale.

Grazie alle diverse e articolate iniziative che caratterizzanno “I
Valori del territorio”, cittadini e ospiti hanno colto l’occasione per
apprezzare aspetti che, in molteplici modi, riguardano storia,
folclore, tradizioni di Sorrento. Gli operatori sorrentini in questo
modo sono in grado di “fare rete” individuando ogni sinergia senza
trascurare l’opportunità di promuovere il territorio, le sue risorse
naturali, la sua vocazione.
Sono state serate che hanno visto una grandissima partecipazione e
apprezzamento da parte di tutti i presenti sia per la musica proposta,
che per tutte le bontà preparate dalle aziende Sorrentine che hanno
aderito alla manifestazione. Altra particolarità è stata l’apertura
degli antichi portoni dei palazzi del centro storico di Sorrento,
ricchi di fascino e intrisi di storia e tradizioni.
In contemporanea le tante presenze per i rinnovati Incontri del Cinema
hanno permesso, tra gli altri a Piera Detassis, direttrice del mensile
di cinema Ciak, Maurizio Gemma Direttore della Film Commission Regione
Campania, la regista Francesca Comencini, le attrici Giulia Bevilacqua
(Distretto di Polizia), Greta Scarano (Suburra) e Giovanna Di Rauso
(Romanzo Criminale – la serie) e la sceneggiatrice Maddalena Ravagli,
Alessandro Borghi, tra i protagonisti di alcune recenti opere di
successo come Suburra e Non essere cattivo, il produttore Giulio
Steve, l’attore Antonio Gerardi e lo sceneggiatore Sandrone Dazieri.
Il regista Edoardo De Angelis il regista Carlo Carlei, lo scrittore
Maurizio De Giovanni e Fortunato Cerlino con il regista Toni D’Angelo,
il direttore artistico degli Incontri di Sorrento, Remigio Truocchio,
di godere delle tante iniziative de I Valori del territorio.
Gli Incontri sono stati ripresi dopo 12 anni per iniziativa di Mario
Gargiulo, Assessore agli Eventi del Comune di Sorrento e di Antonino
Giammarino (dirigente del settore eventi e cultura che ne ha ideato il
format).  La storica manifestazione è prodotta da Cineventi srl, in
collaborazione con la Film Commission Regione Campania. Ospite d’onore
dell’edizione 2016 Cattleya, la società cinematografica fondata da
Riccardo Tozzi. Le proiezioni sono state tutte gratuite, presso il
cinema Tasso. La contemporaneità di questi due eventi ha animato per
due settimane Sorrento, con la commistione di turisti e gente del
cinema creando una particolare sinergia conciliando storia,
tradizioni, gastronomia, musica, spettacoli con un occhio sempre verso
il futuro perché
“Per guardare al futuro bisogna conoscere ed osservare il passato”.
Appuntamento quindi all’anno prossimo con I valori del territorio 2017
e con gli Incontri del cinema di Sorrento che saranno dedicate al
Commedy.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti