“CORTO CIRCUITO” CALCIO POVERO, NAPOLI RICCO #‎CIAVETEROTTOILCALCIO

No Any widget selected for sidebar

condividi in facebook

Dal GIORNALISTA improvvisato del “Bar…Gigia” che spara a zero cavolate contro il Napoli non prendiamo lezioni di calcio…
Finti scoop per destabilizzare ambiente e buon rapporto tra squadra tifosi e società con l’obiettivo di pubblicare notizie fasulle per frenare la corsa del Napoli in classifica.
Il Napoli gioca all’orario di punta e della fame, speriamo che ha tanta fame e voglia di fare tanti goals in modo da zittire parassiti e cronisti. Alcuni di questi sono su libro paga di chi vuole fare prevalere metodi camorristici. Questo calcio è vecchio…un sistema calcio con regole antiche. L’organizzazione federale occupata da uomini che non hanno coraggio ed idee ancora legati a lobby e attaccati alle poltrone ormai è alle corde… e con il fiato corto. Una nuova indagine per pulire il Calcio dalle scommesse e dalle mazzette degli sponsor. Calcio povero e senza incentivi e progetti su scuole calcio. All’estero nascono nuovi e veri talenti che giocano in prima squadra mentre noi in campo per scelta del “Conte” gioca Montolivo. I procuratori vendono l’anima e condizionano le società durante il calcio mercato ma hanno trovato un avversario duro, come il Napoli di Aurelio De Laurentis, unica società che ha soldi liquidi, che non scende a compromessi per interessi commerciali ed essere a doppio filo, ricattata dal veto di calciatori importanti e dalla volontà di presunti manager. Nel calcio che conta tanti soldi vince chi indovina la scommessa…HIGUAIN sarà pagato secondo il peso…dei goals.
Per il momento l’arbitro e gestore dei propri soldi è solo il presidente azzurro. HIGUAIN a quota Trenta non sarà un traditore !!! ZIO AURELIO pagherà quanto dovuto e promesso perché il Napoli e tutta Napoli ma noi per primi a credere in Sarri…e poi Napoli città crede nel miracolo del San Paolo e nell’arrivo dell’arcobaleno.

Gigi Maresca

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti