VICO EQUENSE: LE PACCHIANELLE “UN PATRIMONIO D’IDENTITA’ LOCALE”

VICO EQUENSE: LE PACCHIANELLE “UN PATRIMONIO D’IDENTITA’ LOCALE”

VICO EQUENSE: LE PACCHIANELLE “UN PATRIMONIO D’IDENTITA’ LOCALE”

condividi in facebook

“Le Pacchianelle, un patrimonio d’identità locale” è il tema di un convegno che si è svolto nei giorni scorsi nella Sala delle colonne del Complesso Monumentale S.S.Trinità e Paradiso di Vico Equense, con il quale la Comunita’ dei Frati Minimi di San Vito, l’Associazione “Amici delle Pacchianelle” e l’Amministrazione Comunale, con il supporto dell’AACST e numerose associazioni territoriali, hanno ufficialmente presentato la 111/ma edizione della piu’ antica manifestazione natalizia in penisola sorrentina. Con la conduzione di Pino Visconti ne hanno parlato, rivolgendosi ad una foltissima platea composta soprattutto da giovanissimi dei due Istituti Comprensivi vicani, il Sindaco Andrea Buonocore , Padre Giuseppe Porzio Superiore dei Frati Minimi di San Francesco di Paola, il Direttore artistico Luigi Savarese, i giornalisti Giuseppe Maffucci e Umberto Celentano, lo storico Salvatore Ferraro, (che ha ipotizzato la richiesta di un riconoscimento UNESCO) e l’artista Lello Bavenni . A fare da sfondo ai vari interventi, le proiezioni a cura di Franco Marco Savarese e tre bellissimi modelli di abiti tradizionali, uno dei quali indossato dalla stessa sarta Concetta Cuomo, esperta realizzatrice dei costumi dei figuranti principali. Il Corteo delle Pacchianelle , che tradizionalmente chiude ad ogni Epifania le festività natalizie, risale al 1909 ,quando Fra Pasquale Somma vesti’ 8 bambine da contadinelle e allesti’ una piccola sfilata per portare doni al Bambinello dei Frati di San Francesco di Paola. Da quel giorno la storica processione, che coinvolge tutta la cittadinanza vicana richiamando tantissimi turisti e visitatori , è andata via via arricchendosi anche di personaggi evangelici , biblici e figuranti ispirati al presepe napoletano del ‘700, ma ha soprattutto mantenuta integra e arricchita la componente originaria di pacchiane, contadini, pacchianelle e pacchianelli, recanti i tradizionali doni tipici della costiera sorrentina. “Il nostro presepe itinerante delle “Pacchianelle”, – afferma Padre Giuseppe Porzio – è principalmente un evento religioso inserito in una tradizione storica, folkloristica e culturale ultracentennale e con questo convegno abbiamo voluto, in primis, illustrare e trasmettere alle giovani generazioni l’altissimo valore di una manifestazione da tutelare e conservare nel tempo.” Le novità riguardanti l’evento del 6 gennaio 2020 saranno illustrate , come da alcuni anni a questa parte, nei giorni immediatamente precedenti il suggestivo appuntamento.
(Foto Alessandro Savarese).

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti