SORRENTO, CORSO ITALIA 257: UN GIARDINO AD USO PUBBLICO CHE TARDA AD ESSERE REALIZZATO

SORRENTO, CORSO ITALIA 257: UN GIARDINO AD USO PUBBLICO CHE TARDA AD ESSERE REALIZZATO

condividi in facebook

Sembra di rivivere l’antico adagio popolare “Giorgio se ne vò ji e ‘o Vescovo ne ‘o vò mannà” leggendo l’ultima segnalazione delle Associazioni Movimento Civico “Conta anche Tu”; Vas Sorrento; “I cittadini contro le mafie e le corruzioni”; al Sindaco del Comune di Sorrento, al Presidente del Consiglio comunale, all’Assessore all’Edilizia Privata ed agli Uffici competenti, sulla “Mancata riqualificazione ad uso pubblico dell’area a copertura dell’autorimessa interrata sita al Corso Italia 257/E.

Le  Associazioni in breve, lamentano la mancata realizzazione del giardino di copertura destinato ad uso pubblico sul parcheggio interrato a ridosso della stazione feroviaria ed allo snodo di servizi automoblistici su gomma in partenza ed arrivo da località tutistiche limitrofe.

Uno spazio vitale, un autentico giardino sorrentino con piantumazione di piante di limoni ed arance, “conditio sine qua non” (Condizioni speciali) alla realizzazione dei tre piani di autorimessa, con autorizzazione del lontano 2004 ed ad un anno dall’Autorizzazione paesaggistica (21/01/2020).

Un polmone di verde che servirebbe anche ad “ospitare” momentaneamente le migliaia di turisti che frequentano la zona, “costretti” ad aspettare l’arrivo di mezzi pubblici, su uno stretto e pericoloso marciapiede, occupato anche da personale della Sita per la vendita dei titoli di viaggio.

Una vicenda assurda, come detto in apertura,  considerata la buona volontà delle parti alla realizzazione dell’opera in attesa, forse, di una spinta dall’alto.

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti