PUBBLICATO IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SULLA SCUOLA

PUBBLICATO IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SULLA SCUOLA

PUBBLICATO IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SULLA SCUOLA

condividi in facebook

Il Consiglio dei ministri ha licenziato il decreto legge sulla scuola. .Ecco in sintesi le principali novità: se non si tornerà in classe entro il 18 maggio, gli esami di maturità si terranno online con la sola prova orale. Saranno ammessi tutti, la valutazione finale spetterà alla commissione interna. Salterà poi l’esame di terza media, i professori daranno un voto sulla base della prima parte dell’anno scolastico e della tesina che ogni studente dovrà consegnare. Per tutti, promozione assicurata e recupero il prossimo anno.

Il testo del decreto definisce inoltre l’ipotesi del tuttipromossi  prevedendo il recupero delle competenze non acquisite all’inizio del prossimo anno, valorizzando il lavoro svolto a distanza (valutando l’impegno degli alunni in questi mesi) e della possibilità di adattare la valutazione alla situazione emergenziale.

 Non ci sarà spazio per bocciature o per rimandati visto il rischio di ricorsi e le difficoltà che ancora ci sono con la didatticaadistanza. Ma si eviterà l’effetto paradossale di rendere obbligatorie le lezionionline e contemporaneamente far passare il messaggio della promozione assicurata.Gli studenti dovranno dimostrare di essere stati attenti e di aver ben lavorato in questi mesi da casa. Bisognerà aspettare l’ordinanza della ministra per sapere se ci sarà il 6 in pagella oppure se eventuali insufficienze verranno comunque segnalate.

Nel testo del decreto, viene presa in considerazione la probabilità che si possa tornare a scuola entro il 18 maggio. In quel caso ci saranno esami di maturità più completi (prova di italiano, seconda prova scelta dalla commissione interna e colloquio).

Anche i ragazzi di terza media avranno una loro prova di esame, decisa dalla scuola.

Una procedura particolare riguarda i privatisti: solo loro faranno l’esame di Stato in presenza, nella sessione straordinaria di settembre, che si torni sui banchi entro il 18 maggio o meno.

In presenza o a distanza, le lezioni riprenderanno il 1° settembre (al massimo il 2).

 

Gaetano Milone

leave a comment

Create Account



Log In Your Account



shares
Vai alla barra degli strumenti